Nutrizione e Nordic Walking

In questi giorni ho iniziato una bellissima collaborazione con la ASD Nordic Walking e Dintorni. Bellissima realtà che ha sede in Firenze che si occupa di divulgare questa eccezionale attività fisica. Se volte avere informazioni più approfondite sul Nordic Walking  questo è il loro sito: http://www.nwedintorni.com

Cliccando qui potete leggere anche il mio primo articolo che è stato pubblicato sul loro sito. Lo stesso articolo è riportato qui sotto.

Alimentazione e benessere: l’importanza dell’idratazione

Alimentazione e benessere sono due concetti che sempre più spesso ultimamente associati e diventano, nel pensiero comune, legati strettamente. Questo è sicuramente un bene perché cresce sempre più la convinzione che mangiare bene faccia …bene.

In realtà questo è un concetto non nuovo. Infatti sin dall’antica Grecia si sapeva benissimo come l’alimentazione fosse la prima fonte di benessere. Ippocrate, il padre della medicina occidentale, diceva :“ fa che il cibo sia la tua medicina e che la tua medicina sia il cibo” indicando così il legame stretto tra salute e alimentazione. Andando un po’ più lontano troviamo concetti simili nella medicina tradizionale cinese che, pur partendo da concetti di base differenti, affermava la totale predominanza del cibo sui farmaci. Il concetto della Medicina cinese era infatti quello che vedeva il cibo (e il nutrizionista) fondamentali per mantenere e protrarre nel tempo lo stato di salute, e il farmaco (e il medico) ad intervenire solo quando il cibo era “sbagliato”. L’alimentazione preveniva i problemi cronici e il farmaco trattava quelli acuti.

Oggi, come dicevo, si è risvegliato questo amore per il benessere e il cibo che lo mantiene, anche se purtroppo le informazioni che possiamo avere tramite internet e i mezzi di comunicazione non sempre sono completamente corrette. Si sente parlare di alimentazione giusta per l’uomo ma in realtà questo è un concetto astratto e sarebbe più corretto parlare di alimentazione giusta specifica per uno specifico individuo. Ma dato che questo è impossibile da divulgare ecco che si generano informazioni che, o sono molto generali, per cui ipoteticamente valide ma non personalizzabili, oppure scendono molto nei particolari perché realizzate per una persona (di solito quella che le divulga) per cui validissime per quella persona, ma non necessariamente per altre. Ed ecco generata la confusione tra le informazioni.

Per esempio, se chiedessi qual è l’alimento più importante di tutti, probabilmente mi sentirei rispondere con molti diversi cibi. La pasta (o i cereali in generale), oppure le proteine o le vitamine o, perché no, gli oggi molto di moda antiossidanti. Pochi o pochissimi mi risponderebbero con l’alimento più semplice e diffuso: l’acqua.

L’acqua è infatti la sostanza che è maggiormente presente nel nostro corpo (circa il 65-75%), ma ogni giorno ne perdiamo moltissima. Tramite l’urina ne eliminiamo circa 1,5 litri, ma ne perdiamo molta anche attraverso la cosi detta “perdita insensibile” (ovvero quella di cui non ci rendiamo conto) attraverso la cute e i polmoni Questa quantità è pari a circa 0,8 litri cui si devono aggiungere i circa 0,2 litri che si eliminano attraverso le feci.

Proprio per questo bere diventa uno degli atti nutrizionali più importanti della giornata, se non proprio il più importante in assoluto.

In condizioni fisiologiche e di normale temperatura ed attività fisica, si dovrebbe reidratare il corpo con circa 1,5-2 litri di acqua distribuiti durante la giornata. Purtroppo, sopratutto nell’anziano, la sensazione di sete non è così avvertibile e ciò ci pone sempre al rischio di disidratarsi. Bere diventa così fondamentale sempre, ed a maggior ragione durante l’attività fisica e nell’anziano.

Idratarsi però non vuol dire solo bere. Con il sudore si perdono anche molti sali e riveste una notevole importanza anche l’assunzione di frutta (e verdura). Le linee guida ne raccomandano un’assunzione di circa 5 porzioni al giorno.

Parlando di attività fisica, il Nordic Walking si pone tra quelle più complete in assoluto e tra le più sicure per articolazioni e cuore ed è adatto quindi praticamente per tutti, più o meno giovani che si sia. Proprio per questo appena si prende pratica con la camminata, diventerà una piacevole attività da fare in compagnia. A questo punto non vi dimenticate mai di portarvi con voi la vostra bottiglietta di acqua. A qualunque età: da giovani perché si mette più energia e quindi si disperde più acqua, da …meno giovani perché la richiesta di acqua non è mai sufficientemente soddisfatta e quindi con l’attività all’aria aperta il corpo deve essere rifornito di questo prezioso, fondamentale ed insostituibile alimento. L’acqua infatti porta una incredibile quantità di benefici: oltre a migliorare il rendimento sportivo, può essere utile nei problemi digestivi, migliora la qualità della pelle, può essere utile nella perdita di peso ed è un potente agente detossificante diluendo ed aiutando ad eliminare molte tossine.

Per finire un piccolo trucco per bere. La sensazione di sete viene spesso confusa dal nostro cervello con quella di fame. Se avete fame, ma sapete di aver mangiato da poco o a sufficienza, allora potrebbe essere in realtà sete. Provate a bere e aspettate qualche minuto, se passa era proprio sete, se non passa… allora fatevi un sano, piccolo spuntino!

Dott Lorenzo Dal Canto – Biologo Nutrizionista

cell.: 3475307753

l.dalcanto@nutrirsisano.it

http://www.nutrirsisano.it

Informazioni su Dietosophia

Lorenzo DalCanto - Biologo Nutrizionista - Zone Consultant Certified
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...